lunedì 26 gennaio 2015

LETTERA DEL PRESIDENTE

20/1/2015
Cari soci, socie, amici ed amihe di A.E.R.P.
Con molto piacere ho preso l’impegno in funzione di presidente e ringrazio tutti iniziando da coloro che fanno parte del Consiglio Direttivo. All’assemblea c’era entusiasmo. E questo è molto importante.
Mentre alla nostra Regione sono stati mandati i documenti ed è tutto a posto, considero doveroso informarvi che la nostra associazione non si trova al giorno con la SUNARP. Per il momento questo è ininfluente, ma diventerebbe indispensabile stare al giorno con la SUNARP qualora si facesse necessario aprire un conto corrente in banca. 
Oltre ai cinque componenti del Consiglio Direttivo, invito ogni altro socio a collaborare. Una collaborazione che, per esempio, può trattarsi di informazioni come queste:
Conosci professori di scuole o università a cui proporre nostre attività?
Spazi dove poter organizzare attività?
Trattorie o ristoranti dove pranzare tutti insieme?
Nomi di persone o ditte a cui rivolgerci cercando sposor?
Sei esperto con twitter, facebook e blog?  
Siccome all’assemblea c’era la metà degli iscritti, ti chiediamo di informare sulle ultime ogni socio che conosci. E invitarlo a scrivere a emiliaromagnaperu@gmail.com dandoci così la sua posta elettronica.

T’invitiamo a leggere la linea generale con cui A.E.R.P. vuole ripartire.

1. Restare in contatto fra di noi. Soci e amici. Ogni tre mesi ci sarà un’informazione via email a tutti coloro che ci avranno dato la propria posta elettronica. (Nella seconda metà dell’anno o un po' prima, vedremo d’iniziare a usare anche facebook e/o twitter). 

2. Ogni anno il Consiglio Direttivo si riunirà almeno quattro volte, l’assemblea generale si terrà durante i primi tre mesi, e si cercherà di organizzare due pranzi. (Ho scritto cercherà, perché dobbiamo ancora procurarci un ristorante a cui affidarci).

3. Diffondere cultura, storia, geografia, arte dell’Emilia - Romagna e dell’Italia. Tutto questo via internet, attività dentro scuole, università, spazi pubblici, case di riposo, e con la radio.  

4. Autofinanziamento: questo lo dice lo statuto. Iniziamo senza una sola moneta in cassa, ma con volontà ed entusiamo. Durante l’anno dobbiamo – tutti! – impegnarci  a cercare qualche sponsor qui in Perù. E all’assemblea del prossimo anno, considerando i lavori del nuovo Consiglio Direttivo, insieme decideremo se autofinanziarci anche con piccoli contributi creando una tessera A.E.R.P. Scrivici dicendoci a chi l'associazione può rivolgersi cercando sponsor dipendendo dalle attività in programma e da studiare. 

5. Progetti da presentare alla Regione. Siamo in attesa di conoscere le norme.

6. Avere un logo e una carta intestata. (Carta intestata da tenere sul computer e stampare una alla volta, non da farla preparare in tipografia).

7. Cercare contatti con le altre associazioni emiliano romagnole nel mondo. Ma anche con Comuni e Province d’Italia cominciando da quelli della nostra regione.

8. Cercare contatti con le altre associazioni italiane qui in Perù con lo scopo di conoscerci, essere più uniti al Comites e organizzare qualcosa insieme.

9. Turismo Emilia - Romagna e Prodotti. Per dedicarci a ciò c'è prima bisogno di coordinare con la Regione e vedere cosa si può fare. 

10. Turismo Perù. Tenere pronte informazioni per nostri compaesani e connazionali interessati a visitare il Perù. Dar loro almeno i primi consigli in modo di aiutarli a prendere le prime decisioni.

11. Gastronomia. Col passar del tempo si deciderà se approfondire o meno questo tema molto caro a tutti noi. Un’identità culturale seconda soltanto al linguaggio!

12. Durante ogni riunione e assemblea si parlerà in italiano invitando con molto piacere chi non lo conosce ancora bene, a impararlo sempre meglio. E a integrarsi sempre di più nella cultura italiana.

Nessun commento:

Posta un commento